TFA: tirocini formativi attivi ordinari e speciali, precisazioni del Ministero

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Nuove precisazioni del Ministero per l'abilitazione dei docenti con 36 mesi di insegnamento

Il problema dei docenti con tre anni di servizio ma, non ancora abilitati, non s’appresta ad essere risolto; anzi, per loro si prevedono tempi ancora lunghi.

Al proposito, il MIUR, ha emanato una nota contenente alcune precisazioni in merito ai tirocini formativi attivi ordinari e speciali, che di seguito vi riportiamo.

Leggi anche: TFA, abilitazione dei docenti con 36 mesi di servizio, chiarimenti del Ministero

“L’avvio dei moduli aggiuntivi ai corsi di TFA, riservati ai docenti non abilitati, con servizio,  richiede una modifica del D.M. n. 249/2010 con un altro provvedimento regolamentare  di pari rango.

L’ iter di approvazione, già avviato,non potrà concludersi in tempi brevi per la necessaria e prescritta acquisizione di tutti i pareri degli Organi Consultivi previsti.
L’approvazione del regolamento consentirà nella programmazione 2012- 13 l’istituzione di un doppio percorso di TFA, l’uno che prevede la selezione, la formazione in aula, il tirocinio e l’esame finale, l’altro che permette ai docenti con tre anni di servizio di accedere direttamente alla formazione in aula e all’esame finale.

Si precisa dunque che le uniche procedure di abilitazione attualmente in corso sono quelle di cui al D.M. 14 marzo 2012 i cui termini di iscrizione scadono, come noto, il 4 giugno p.v”.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti

  • Alberto

    CHE PRESA PER IL CULO PER NOI DOCENTI CON ANNI DI SERVIZIO!!! In Italia è SEMPRE PEGGIO!!! VIVA LE BUGIE E LE ITALIANERIE!!!

  • massimo

    E’ ormai tempo che un vero tecnico come il dott.Mastropasqua sostituisca il prof.Fornero per rimediare ai guasti causati dall’arroganza!

  • Previtera luigi

    Dopo 13 anni di supplenze e quasi 2700 giorni di lavoro trattato come un rottame ma buono epr fare il commisssario interno per 399,00 euro lorde!!!! D’ altronde le condizioni di “lavoro” nella scuola italiana sono il frutto di ragionamenti fatti da gente come Francesca Puglisi (responsabile nazionale per la scuola del pd) che su repubblica afferma: “gli esami di terza media sono inutili e creano stress ai ragazzi quindi è meglio abolirli”…… Quindi per analogia qualche mente brillantissima arriverà presto a dire: “aboliamo anche gli insegnanti”.

  • LUCIA ROSSI

    IL NOSTRO E’ PROPPRIO IL PAESE DELLE BANANE! BERLUSCONI DOCET!

  • giovanni

    Ma insegnanti con anni e anni di insegnamento come fanno a competere con chi si è appena laureato ?
    Non perchè un docente non sia in grado di prepararsi per i test del tfa,ma la brillantezza di un neolaureato non puo’ essere superata.. e poi dopo una giornata di lavoro a scuola rimettersi su testi universitari a studiare non è uno scherzo……Bene, dopo anni e anni di insegnamento presso le scuole si rischia di essere un MAI ESISTITO per lo STATO ITALIANO!!!

  • felipe

    ….ho paura che alla fine ci risiamo, il Dio denaro prima di tutto…e lo dico anche alla cisl, uil ecc..
    Per accaparrarsi i soldi di tessere , iscrizioni, testi, corsi…… ma a chi già insegna da anni come noi..chi ci tutela!! Noi siamo lavoratori cari sindacati…
    ..e poi tutto sto casino per 4 posti ridicoli e miseri che avete messo per classe di concorso…
    e ancora, l’iscrizione 120 euro!!!!!! per fare un test…ma i fogli sono fatti d’oro…??
    semplicemente vergognosi….il paese dei bla bla bla…

  • emanuela

    Mi preoccupa che docenti con anni ed anni di servizio pensino sia un problema abilitarsi con i tfa. E’ sbagliato avviare questi corsi perchè chi ha così tanti anni di servizio, dal 2000 in poi ha avuto molte possibilità per abilitarsi e non è riusciuto a sfruttarle. Io non vi farei proprio abilitare anche perchè questi “corsi” servono solo per immettere nel mondo della scuola altri incompertenti (visti i vostri commenti!) che rubano il posto a coloro che l’abilitazione l’hanno sudata e non comprata con il concorso ordinario!