Come richiedere il bonus vacanze: guida all’app IO e come si usa

Come richiedere il bonus vacanze 2020 fino a 500 euro tramite app IO dell'Agenzia delle Entrate; ecco la nostra guida alla domanda e all'uso

Come richiedere il Bonus Vacanze con l’app IO? Come si usa il bonus? Quali sono le strutture che accettano il buono vacanza? Dal 1° luglio è possibile richiedere il voucher vacanze fino a 500 euro da spendere presso le strutture ricettive italiane convenzionate, ovvero che accettano il buono.

L’Agenzia delle Entrate ha rilasciato a fine giugno il provvedimento attuativo con le istruzioni operative per ottenere e usare il Bonus per le vacanze in Italia, una delle misure economiche previste dal Decreto Rilancio (Dl n. 34/2020) per il rilancio del settore turistico in Italia.

Si tratta di una agevolazione per i nuclei familiari con ISEE fino a 40.000 euro e serve sostanzialmente al pagamento, a partire dal 1° luglio e fino al 31 dicembre, di servizi forniti da imprese turistico-ricettive, agriturismi e bed&breakfast in Italia. Attualmente uno dei problemi principali è trovare strutture disposte ad accettare il ticket, ma ricordiamo che questo potrà essere speso entro il 31 dicembre, quindi vale comunque la pena richiederlo, nell’attesa di trovare il tempo e il luogo per spenderlo.

Vediamo quindi cos’è, quanto vale, come chiederlo, a chi spetta, quali strutture lo accettano e come funziona la procedura per i beneficiari e le strutture ricettive.

Bonus vacanze: a chi spetta

Il bonus vacanze 2020 spetta ai nuclei familiari con ISEE fino a 40.000 euro, non vi sono quindi ulteriori requisiti da rispettare, se non quello economico.

L’importante è sapere che per il calcolo dell’ISEE bisogna necessariamente richiedere la DSU ovvero la Dichiarazione sostitutiva unica.

La DSU si richiede direttamente dal sito INPS e contiene i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali del nucleo familiare e vale da quando viene presentata al 31 dicembre successivo. In fase di compilazione della domanda di bonus vacanza il sistema saprà automaticamente se la DSU è già presente, altrimenti bisognerà interrompere la procedura e richiederla.

Leggi anche: Come compilare la DSU e richiedere l’ISEE per bonus e agevolazioni

Quanto spetta

L’importo del bonus varia a seconda della composizione del nucleo familiare del richiedente. Gli importi sono i seguenti:

  • 500 euro per nucleo composto da tre o più persone;
  • 300 euro per nucleo familiare composto da due persone;
  • 150 euro per nucleo di una persona.

Come richiedere il bonus vacanze 2020

Il credit tax vacanze può essere richiesto a partire dal 1° luglio e viene erogato esclusivamente in forma digitale. Quindi si tratta di un voucher dematerializzato e per ottenerlo bisogna presentare una domanda online tramite l’apposita App denominata “IO, l’app dei servizi pubblici” disponibile per smartphone iOS e Android.

L’app IO è già disponibile su PlayStore di Android e AppStore di iOS oppure è reperibile dal sito https://io.italia.it

E’ importante sapere che per accedere all’App e poi alla domanda è necessario che almeno un componente del nucleo familiare sia in possesso di SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CIE 3.0 (Carta d’Identita Elettonica).

Leggi anche: SPID: cos’è, costo e registrazione

Come usare il bonus vacanze (beneficiari e strutture ricettive)

Come richiedere il bonus vacanze

Il bonus vacanze ottenuto sarà disponibile sul proprio smartphone tramite codice QR oppure tramite Codice Fiscale e numero identificativo.

Quindi al momento del pagamento del servizio, a patto che la struttura abbia aderito all’iniziativa, il beneficiario dovrà mostrare il codice QR o comunicare i propri dati; a questo punto si otterrà uno sconto pari all’80% del buono vacanza direttamente in fattura e il restante 20% potrà essere usato in detrazione nella dichiarazione dei redditi del prossimo anno.

La struttura dal canto suo invece scomputerà questo credito in F24 oppure potrà cederlo a terzi (Istituti di credito, Banche ecc.).

Come richiedere il bonus vacanze: guida all’app IO in 7 passi

Vediamo in breve qual è la procedura da seguire per ottenere e usare il bonus vacanze fino al 31 dicembre 2020:

  1. se già non se ne possiede una, richiedere la DSU online sul sito dell’INPS o tramite CAF e patronati (prima della richiesta del bonus);
  2. scaricare l’App “IO, l’app dei servizi pubblici” (tramite AppStore iOS, PlayStore Android o il sito https://io.italia.it)
  3. registrarsi ai servizi tramite SPID o CIE 3.0;
  4. accedere all’App IO e poi cliccare sul servizio bonus Vacanze disponibile nella sezione “Pagamenti”;
  5. inoltrare la richiesta di Bonus seguendo la procedura guidata;
  6. ottenuto il voucher digitale, bisogna accertarsi che la struttura ricettiva aderisca all’iniziativa e allo sconto in fattura;
  7. in ultimo si dovrà presentare il voucher (codice QR o codice identificativo) direttamente alla struttura al momento del pagamento della fattura (fino al 31/12/2020);
    1. lo sconto in fattura è pari all’80% del voucher vacanza,
    2. il restante 20% potrà essere fruito sotto forma di detrazione fiscale nella prossima dichiarazione dei redditi nel 2021.

Quali strutture accettano il bonus vacanze

Non tutte le strutture ricettive accettano il voucher vacanze fino a 500 euro. La norma infatti stabilisce che è facoltà della struttura accettarlo oppure no. Anche perchè, nonostante ci sia un ritorno economico per le aziende, si tratta pur sempre di un esborso indiretto per le aziende, le quali devono anticipare lo sconto (con lo sconto in fattura), procedere con lo scomputo tramite i canali telematici e poi scontare questi soldi dalle tasse e le imposte da pagare tramite modello F24, oppure cedere il credito d’imposta alle banche.

Leggi anche: Strutture che accettano il Bonus Vacanze 2020: come e dove trovarle

Ma non tutte le imprese turistiche possono permetterselo, un po’ perchè le imposte non arrivano a coprire il bonus concesso, un po’ perchè portando il credito in sconto alle banche queste chiederanno la commissione in percentuale. E poi comunque chi ha già ricevuto tutte le prenotazioni dovrebbe fare uno sconto e anticipare ingenti somme di denaro senza nessun ritorno immediato.

In rete comunque si trovano portali specializzati dove è possibile trovare gli elenchi delle strutture che lo accettano. In ogni caso è sempre bene chiedere un riscontro direttamente alla struttura.

Leggi anche: Bonus vacanze 500 euro: come, quando e in quali strutture spenderlo

Provvedimento Agenzia delle Entrate Bonus vacanze

Modalità di applicazione delle disposizioni in materia di tax credit vacanze di cui all’articolo 176 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34.

download   Provvedimento Ag. Entrate Bonus Vacanze
       » 127,8 KiB - 716 download

Bonus Vacanze, Guida e vademecum Agenzia delle Entrate

Istruzioni semplificate su quanto vale il bonus vacanze, come chiederlo e a chi spetta in una guida e in una guida e un vademecum predisposti dall’Agenzia.

download   Guida Bonus Vacanze versione 1
       » 5,0 MiB - 1.391 download
download   Vademecum Bonus Vacanze
       » 3,6 MiB - 816 download
Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679