Fattura elettronica, programma gratuito per i consulenti del lavoro

Programma gratuito per la fattura elettronica per i Consulenti del Lavoro; vediamo di cosa si tratta e come funziona il software gratuito per la e-fattura.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Un programma gratuito per la gestione della fattura elettronica per i Consulenti del Lavoro; questo il succo del comunicato stampa del consiglio nazionale dell’Ordine, pubblicato sul portale ufficiale di categoria il 14 novembre.

Si tratta di una grossa opportunità per i CdL, infatti dal 1° gennaio 2019 come ben sappiamo, la fatturazione elettronica fra privati diventa obbligatoria per la generalità degli scambi di beni e servizi effettuati tra soggetti residenti, stabiliti o identificati in Italia. Questo comporterà l’implementazione di nuovi software per la gestione della e-fattura e l’aumento dei costi di gestione dello Studio; a meno che non si usi il servizio gratuito messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Per venire incontro alle esigenze dei CdL, Fondazione Studi Consulenti del Lavoro e TeleConsul Editore, in collaborazione con InfoCert, hanno realizzato un servizio che consente l’emissione senza costi delle fatture digitali. Ma andiamo con ordine e vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e come usufruirne.

Fattura elettronica, programma gratuito per i consulenti del lavoro

Trattandosi di un sistema di gestione completamente informatizzato la fatturazione elettronica prevede necessariamente l’uso di appositi software; ecco perchè si è pensato di mettere a disposizione della categoria un nuovo sistema dedicato all’intero processo di gestione della e-fattura. Questo programma viene fornito gratuitamente agli iscritti all’albo dei Consulenti del Lavoro e consente di gestire gratuitamente fino a 300 fatture emesse.

Il servizio è stato realizzato, come anticipato in premessa, dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro e da TeleConsul Editore, in collaborazione con la società di servizi digitali InfoCert. Con questo nuovo applicativo gratuito, la Categoria fornisce una soluzione concreta ad una grossa criticità segnalata dagli iscritti negli studi: l’aumento dei costi dei software informatici, necessari per dare attuazione all’obbligo.

Leggi anche: Fattura elettronica fra privati, casi di esonero

Come funziona il software gratuito di fatturazione elettronica per i CdL

Fattura elettronica gratisIl nuovo programma gratuito per la fatturazione elettronica consente di gestire in modo semplice e completo il flusso di e-fattura. Si potranno importare i dati delle fatture sia manualmente che importandoli da file XML e PDF. Successivamente l’utente può visualizzare le fatture indicate come “in lavorazione” e verificare se sono corrette; a questo punto potrà selezionare una o più fatture e procedere all’invio telematico al destinatario.

Il sistema permette altresì di vedere a che punto si trova il processo di fatturazione sia per il flusso B2B, che verso la Pubblica Amministrazione. Quindi si possono tenere sotto controllo e gestire le risposte provenienti dallo SdI, Sistema di Interscambio necessario al funzionamento della fattura elettronica. In questo modo si può quindi verificare lo stato di avanzamento della e-fattura.

Altro punto a favore di questo software è la possibilità, in caso di fatture non accettate o non consegnate, di gestire con facilità eventuali modifiche o note di credito. In ultimo il sistema consente anche di ricevere, archiviare e ricercare le fatture in modo semplice e intuitivo.

Riepilogando quindi il programma gratuito di fatturazione elettronica per i consulenti del lavoro permette:

  1. inserimento dei dati in 3 diverse modalità: manuale, da xml e da pdf (quest’ultimo aggiuntivo a pagamento);
  2. firma e invio al destinatario delle fatture emesse tramite SDI;
  3. visualizzazione dello stato di avanzamento (tracking). In questa fase è anche possibile variare o inserire note credito delle e-fatture;
  4. ricezione delle fatture, l’utente può decidere se usare il codice di interscambio di InfoCert oppure inserire la propria PEC;
  5. conservazione delle fatture, al termine della procedura la e-fattura viene archiviata su InfoCert;
  6. ricerca delle fatture, fra tutte quelle conservate nella propria area riservata.

Fatturazione elettronica fra privati, approfondimento della Fondazione Studi CdL

Il comunicato si conclude dicendo che la Fondazione Studi ha anche rilasciato un apposito approfondimento sulle criticità della fatturazione elettronica fra privati; nella guida si forniscono inoltre alcune possibili soluzioni alle problematiche della e-fattura e si illustrano le specifiche tecniche del software gratuito di fatturazione elettronica.

fatturazione elettronica fra privati guida Fondazione Studi
» 558,4 KiB - 280 hits - 15 novembre 2018

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.