Congedo parentale covid 2021 lavoratori con figli: al via le domande

Al via le domande di congedo covid 2021 al 50% per i lavoratori dipendenti con figli fino a 14 anni in quarantena, colpiti da covid o in dad.


L’INPS ha rilasciato il messaggio numero 1752 del 29 aprile 2021 con il quale comunica il rilascio dell’applicazione per l’invio delle domande di congedo covid 2021 per i lavoratori dipendenti con figli.

Si tratta del cosiddetto congedo parentale covid in favore dei genitori lavoratori dipendenti del settore privato con figli conviventi fino a 14 anni e che si trovano in una delle situazioni previste dal decreto-legge numero 30 del 13 marzo 2021. Lo stesso congedo era già stato recepito e disciplinato dall’INPS con la circolare numero 63 del 14 aprile 2021 scorso (testo allegato a fondo pagina).

Vediamo quindi in breve cos’è e come funziona il congedo in parola e poi passiamo a vedere come fare domanda.

Congedo parentale covid 2021 per i lavoratori dipendenti con figli fino a 14 anni: cos’è e come funziona

Il congedo parentale covid consiste in un congedo dal lavoro parzialmente retribuito, in favore dei lavoratori dipendenti del settore privato che hanno figli conviventi minori di 14 anni.

Per aver diritto al congedo i figli si devono trovare in una delle seguenti condizioni:

  • affetti da COVID-19,
  • in quarantena da contatto,
  • con attività didattica in presenza sospesa,
  • infine figli con disabilità in situazione di gravità accertata (legge n. 104/1992) iscritti a scuola e per le quali sia stata disposta la sospensione dell’attività didattica in presenza oppure ospitati in centri diurni per i quali sia stata disposta la chiusura.

Quali genitori lavoratori possono richiederlo

Il congedo parentale covid 2021 può essere fruito dai genitori lavoratori dipendenti del settore privato.

Tuttavia anche per loro vi sono dei requisiti da rispettare. Gli stessi infatti potranno beneficiare del congedo solo:

  • se la prestazione lavorativa non può essere svolta in smart working
  • e in alternativa all’altro genitore convivente con il figlio; o anche non convivente in caso di figlio con disabilità grave.

Quanto spetta di congedo parentale covid 2021

Per i periodi di congedo fruito l’INPS riconosce un’indennità pari al 50% della retribuzione.

Inoltre si specifica che questi periodi sono coperti da contribuzione figurativa.

Come fare domanda di Congedo 2021

Le modalità di presentazione della domanda di congedo Congedo 2021 per genitori sono le consuete. Le richieste devono essere presentate cioè solo in modalità telematica tramite i seguenti canali:

  • portale INPS online: nell’ambito dei servizi per presentare le domande di “Maternità e congedo parentale lavoratori dipendenti, autonomi, gestione separata”
    • con accesso tramite codice PIN INPS oppure SPID, CIE o CNS. Si ricorda a riguardo che dal 1° ottobre 2020 l’INPS non rilascia più nuovi PIN;
  • tramite Contact center integrato numero verde INPS
    • 803.164 (gratuito da rete fissa)
    • 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori)
  • infine si può fare domanda gratuitamente tramite Patronato.

Come convertire i periodi di normale congedo parentale in congedo covid 2021

L’INPS ricorda che si possono convertire in congedo covid 2021 anche eventuali periodi di congedo parentale o di prolungamento di congedo parentale fruiti dal 1° gennaio 2021 e fino al 12 marzo 2021.

Inoltre si possono convertire anche i periodi di congedo parentale o di prolungamento di congedo parentale fruiti dall’entrata in vigore della norma (13 marzo 2021) e fino al 28 aprile 2021.

In tutti e due i casi la conversione non avviene d’ufficio, ma bisogna presentare apposita domanda da parte dell’interessato.

Per la conversione il genitore deve presentare domanda di “Congedo 2021 per genitori” avente a oggetto gli stessi periodi di congedo parentale o di prolungamento di congedo parentale fruiti nei periodi sopra riportati. Non deve essere inviata alcuna comunicazione formale di annullamento.

Congedo covid per i dipendenti pubblici e per i figli da 14 a 16 anni

Precisiamo che il congedo covid 2021 spetta anche ai dipendenti pubblici ed anche per i figli di età compresa fra i 14 e i 16 anni.

Tuttavia in questi casi:

  • non c’è bisogno di presentare la domanda suddetta telematica per i figli di età compresa tra i 14 e i 16 anni. Questo perchè non vi è corresponsione di retribuzione o indennità né riconoscimento di contribuzione figurativa. E’ prevista quindi solo l’assenza non retribuita e il divieto di licenziamento e il diritto alla conservazione del posto di lavoro. In questi casi la domanda deve essere presentata solo al datore di lavoro e non all’INPS.
  • non va presentata inoltre all’INPS in nessun caso la domanda da parte dai lavoratori del pubblico impiego. Infatti questi devono presentare la domanda direttamente all’Amministrazione datrice di lavoro.

Circolare INPS numero 63 del 14-04-2021

Per tutti i dettagli alleghiamo infine il testo della Circolare INPS numero 63 del 14-04-2021.

download   Circolare INPS numero 63 del 14-04-2021
       » 295,0 KiB - 44 download
Condividi
Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679