Min. Lavoro: nuove FAQ sulle dimissioni telematiche

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Aggiornate le FAQ sulle dimissioni telematiche, cosa fare per i rapporti di lavoro partiti prima del 2008? Gli apprendisti devono dare le dimissioni online?

Aggiornate nuovamente le FAQ sulle dimissioni telematiche, il MInistero del Lavoro e delle Politiche sociali risponde a due nuovi quesiti sulla nuova procedura di dimissioni volontarie online pubblicando come di consueto le risposte sul portale www.cliclavoro.gov.it.

Si tratta della FAQ numero 46 e della FAQ numero 47, con cui il Ministero chiarisce cosa fare in caso di dimissioni o risoluzione consensuale da rapporti di lavoro instaurati prima o dopo il 2008 e come dare le dimissioni o la risoluzione consensuale in caso di apprendistato.

Dimissioni volontarie online, cosa fare dal 12 marzo 2016

Per maggiori approfondimenti sulle nuove dimissioni online si rimanda alla lettura della nostra guida rilasciata a seguito dell’emanazione della Circolare numero 12 del 4 marzo 2016 del Ministero del Lavoro. In allegato a fondo articolo trovate inoltre l’elenco aggiornato di tutte le FAQ.

Leggi anche: Dimissioni online, cosa fare dal 12 marzo

Nuove FAQ sulle dimissioni telematiche aggiornate al 15 luglio 2016

46. Prima di accedere alla compilazione del modello telematico il sistema richiede se il rapporto di lavoro oggetto delle dimissioni o della risoluzione consensuale sia stato instaurato prima o dopo il 2008. In quest’ultimo caso vengono recuperati alcuni dati presenti nella comunicazione obbligatoria di instaurazione del rapporto di lavoro. Qualora non vi siano comunicazioni obbligatorie relative al rapporto di lavoro come si deve operare?

In questo caso è possibile selezionare l’opzione “Prima del 2008” e compilare manualmente i campi del modello telematico, senza indicare la data di inizio del rapporto di lavoro che non è un campo obbligatorio.

47. Il recesso dell’apprendista al termine del periodo di apprendistato di cui all’articolo 42, comma 4, del decreto legislativo 81/2015 si deve manifestare attraverso la procedura telematica dell’articolo 26 del Decreto Legislativo 151/2015?

Sì, il recesso dell’apprendista si deve manifestare attraverso la procedura telematica, in quanto si tratta di un rapporto di lavoro subordinato, il quale, ove le parti non recedano dal medesimo, “prosegue come ordinario rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato”, così come espressamente stabilito dall’art. 42, quarto comma, del Decreto Legislativo 81/2015.

Dimissioni telematiche, le Faq del Ministero del Lavoro (Aggiornate al 15 luglio 2016)

  FAQ - Dimissioni telematiche (29,6 KiB, 2.444 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti