Certificazione Unica INPS 2021: come avere la CU per pensioni e altre prestazioni

E' disponibile la Certificazione Unica 2021 INPS per pensionati, percettori di NASpI o cassa integrazione. Ecco come ottenerla.


La Certificazione Unica 2021 INPS sarà disponibile online nell’area privata per pensionati e altri soggetti interessati entro la data di scadenza del 16 marzo 2021. E’ possibile ottenere la Certificazione Unica INPS 2021 (ex modello CUD) per tutti i cittadini che hanno percepito redditi da parte dell’Istituto di previdenza sociale. Tutti i contribuenti che hanno, a qualsiasi titolo, come sostituto di imposta l’Inps, possono quindi richiedere o prelevare direttamente dal sito la CU 2021 INPS relativa ai redditi percepiti nel 2020: pensionati, disoccupati in NASpI, lavoratoti in Cassa Integrazione a pagamento diretto ecc.

Ricordiamo che la Certificazione (ex CUD) serve ad attestare i redditi soggetti a ritenuta d’imposta quali i redditi da lavoro dipendente, da lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi, pensione ed assimilati. Sarà quindi necessaria per la preparazione della dichiarazione dei redditi, 730 o Unico Persone Fisiche.

L’INPS ha rilasciato la circolare 44 del 15 marzo 2021, con la quale illustra come ottenere la la CU 2021 dall’Istituto e le attività svolte per gli adempimenti, in qualità di sostituto d’imposta.

In questi ultimi casi l’INPS si comporta come sostituto d’imposta al pari di un normale datore di lavoro, ed è pertanto tenuto al rilascio, l’anno successivo a quello del pagamento, della Certificazione dei redditi percepiti. Ecco i dettagli.

Certificazione Unica 2021 INPS: come ottenerla

Per ottenere la Certificazione Unica INPS online si deve accedere, tramite PIN del cittadino, al servizio sul sito www.inps.it denominato “Certificazione Unica 2021”. E’ inoltre possibile accedere con le proprie credenziali SPID o CNS e da quest’anno anche tramite la Carta d’identità digitale.

Il servizio è raggiungibile dal Menu “Servizi on line” del portale web oppure tramite smarphone e tablet con l’apposita app gratuita Inps-Servizi Mobile.

Tramite il servizio il cittadino potrà visualizzare, scaricare e stampare l’ex modello CUD 2021. Per i pensionati la CU 2021 è accessibile anche tramite il servizio Cedolino pensione e servizi collegati.

Inoltre è raggiungibile dal Fascicolo previdenziale del cittadino, cliccando nel Menù laterale: Modelli > Certificazione Unica (dal 2015) > Anno 2021.

Chi ha necessità invece di visualizzare e/o stampare le certificazioni degli anni precedenti, queste sono presenti nell’area “Fascicolo Previdenziale del cittadino”.

download   Circolare INPS numero 44 del 15-03-2021
       » 166,0 KiB - 1.640 download

Chi deve scaricare la CU 2021 INPS

Come detto in premessa i soggetti interessati i pensionati e tutti coloro che hanno percepito redditi direttamente dall’INPS, come ad esempio:

  • disoccupati l’indennità di disoccupazione NASpI;
  • lavoratori in cassa integrazione a pagamento diretto da parte dell’INPS.

Tutti coloro che hanno percepito redditi soggetti a tassazione a qualsiasi titolo da parte dell’INPS.

Scadenza consegna CU INPS 2021

La data di scadenza di rilascio da parte dell’INPS è fissata per il 16 marzo 2021.

Leggi anche: Certificazione Unica 2021: scadenza consegna e invio, istruzioni e novità

Altre modalità di rilascio della CU 2021 INPS

In attesa della apposita circolare, si ricorda che l’INPS ha diverse modalità di rilascio della Certificazione Unica 2021 oltre a quella on line sopra descritta.

Ricordiamo pertanto che la CU INPS può essere richiesta, oltre che tramite la procedura telematica su descritta, anche tramite altri canali, ovvero:

  • presso uno sportello dedicato o postazione informatica self service presente nelle strutture territoriali Inps direttamente dall’interessato a da un suo delegato;
  • tramite posta elettronica certificata (PEC) il cittadino con la sua PEC può richiedere la CU inserendo copia di un documento valido, alla PEC richiestacertificazioneunica@postacert.inps.gov.it ;
  • tramite ente di Patronato, CAF o professionista abilitato all’assistenza fiscale.
  • presso Comuni ed altre Pubbliche Amministrazioni abilitate;
  • i pensionati residenti all’estero possono richiedere la CU 2020, ai numeri telefonici dedicati: 0039-06.59058000 – 0039-06.59053132, con orario 8–19 (ora italiana);
  • la CU 2021 INPS può essere spedita al domicilio del titolare nei casi di comprovata necessità, previa richiesta al Call Center INPS ai Numeri Verde: 800 434320; 803 164 solo da rete fissa; 06 164164 solo da rete mobile.

I cittadini ultra ottantenni titolari di indennità di accompagnamento, speciale o di comunicazione, possono usufruire del servizio “Sportello Mobile” che prevede l’invio di un’apposita comunicazione, con i recapiti telefonici di un operatore della sede territorialmente competente, per richiedere la spedizione della Certificazione Unica al proprio domicilio.

Queste ultime modalità di rilascio della Certificazione Unica INPS 2021sono pertanto valide anche relativamente alla campagna dichiarativa in corso.

Novità recente è la possibilità di richiedere l’invio telematico da parte dell’INPS del cedolino pensione e della CU via email.

CU INPS 2021: chi non la deve scaricare

Ricordiamo infine che i contribuenti che decidono di utilizzare il 730 precompilato online non devono necessariamente reperire la propria CU. Questi infatti troveranno i dati già caricati nel sistema.

Possono evitare di scaricare e stampare la certificazione anche quei contribuenti in possesso del solo reddito INPS, i quali non sono tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi, a meno che debbano avere un rimborso o pagare una detrazione non dovuta.

Infatti la Certificazione Unica è essa stessa una dichiarazione dei redditi valida ai fini fiscali.

Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679