ECOCERT cos’è e come richiederlo: ecco perché è importante per la pensione

ECOCERT, cos'è e perché è fondamentale averlo prima di arrivare alla pensione? Analisi completa dell'Estratto Conto Certificativo INPS.


I lavoratori iscritti alle gestioni previdenziali INPS che vedono avvicinarsi il traguardo della pensione possono chiedere ECOCERT, ovvero una certificazione analitica, avente valore legale, sui contributi versati nell’arco della vita lavorativa. Il documento prende il nome di Estratto Conto Certificativo ed è rilasciato dall’INPS previa domanda telematica.

A differenza dell’Estratto Contributivo sintetico, rilasciato immediatamente al lavoratore, ECOCERT (ECOMAR per i marittimi) è reso disponibile dopo le opportune verifiche degli operatori INPS, giustificate dalla necessità di avere un’attestazione dettagliata e corretta del percorso professionale dell’interessato. Non solo, grazie all’analisi della posizione contributiva individuale, l’INPS ha la possibilità di tenere monitorata la situazione del lavoratore, individuando in tempo reale eventuali criticità che potranno essere corrette prima del rilascio della pensione. Per questo motivo, l’Estratto Conto Certificativo rappresenta una tappa fondamentale per tutti coloro che sono prossimi al pensionamento.

Analizziamo in dettaglio cos’è, qual è la sua funzione e come si ottiene l’Estratto Conto Certificativo tramite il servizio online.

ECOCERT: cos’è

L’Estratto Conto Certificativo – ECOCERT INPS è un documento, avente valore legale, che attesta i contributi che un lavoratore ha versato nel corso della sua vita professionale ed è rivolto a tutti i lavoratori iscritti a gestioni INPS. Un’ipotesi particolare riguarda coloro che in carriera hanno prestato anche un lavoro marittimo. Per questi sarà necessario chiedere anche l’Estratto Conto Certificativo per i lavoratori marittimi (ECOMAR).

All’interno del modello Contributivo le somme accreditate in favore del contribuente sono suddivise in base alle gestioni cui è stato iscritto.

A titolo di esempio, nell’Estratto Conto Previdenziale sono riportati i contributi versati all’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) per i lavoratori dipendenti; mentre nell’Estratto Conto Parasubordinati le somme accreditate per gli iscritti alla Gestione Separata. 

Quante volte si può chiedere il modello ECOCERT?

Non esiste un tetto al numero di volte in cui un contribuente può chiedere il modello ECOCERT.

Considerato tuttavia che lo scopo della certificazione è attestare i periodi coperti da contribuzione, ad un primo rilascio ne dovrebbero seguire altri soltanto a fronte di interventi o modifiche rispetto alla situazione previdenziale dell’interessato. Si pensi all’ipotesi dei cosiddetti “buchi contributivi”.

Come ottenere ECOCERT?

Per avere l’Estratto Conto Certificativo è necessario inoltrare un’apposita richiesta telematica all’INPS:

  • In autonomia, collegandosi al portale “it – Prestazioni e Servizi – Prestazioni – Estratto Conto Certificativo (ECOCERT ed ECOMAR)”, muniti delle credenziali SPID, CIE o CNS;
  • In alternativa, è possibile rivolgersi al numero verde INPS o agli enti di patronato.

Nel caso in cui si proceda in autonomia, una volta effettuato l’accesso il sistema propone i dati precaricati dagli archivi INPS:

  • Codice fiscale, dati di nascita e di residenza;
  • Contatti;
  • Cittadinanza e stato civile.

In questo passaggio vi è la possibilità di modificare i dati anagrafici se non corretti.

Confermati i dati si passa alla pagina successiva “Dichiarazioni” in cui selezionare dal menù a tendina la tipologia di estratto conto certificativo di cui si ha bisogno, tra:

  • ECOCERT;
  • ECOCERT per i lavoratori nell’ambito della gestione sport e spettacolo (ex ENPALS);
  • ECOMAR per i lavoratori marittimi.

A seguire, la piattaforma chiederà se:

  • E’ presente o meno un tutore o un amministratore di sostegno;
  • Sono stati svolti o meno periodi di lavoro all’estero;
  • Si intendono allegare (scelta facoltativa) dei documenti.

Controllato il riepilogo dei dati inseriti sarà possibile inoltrare la richiesta all’INPS.

In sede di richiesta del modello nella sua versione ECOMAR, si dovrà allegare ai documenti il libretto di navigazione.

Il servizio per la richiesta di ECOCERT è disponibile anche collegandosi al portale “inps.it – Prestazioni e Servizi – Prestazioni – Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”, per il quale sono comunque necessarie le credenziali SPID, CIE o CNS.

Come avere ECOCERT tramite Numero verde INPS e patronato

In alternativa, è possibile chiedere il prospetto:

  • Chiamando il Contact center dell’Istituto al numero verde INPS 803.164 (gratuito da rete fissa) o lo 06.164.164 (da rete mobile);
  • Rivolgendosi a enti di patronato ed intermediari abilitati.

Quanto tempo è necessario per avere ECOCERT?

Il tempo per avere ECOCERT INPS non è fisso, ma varia in base alla lunghezza della vita contributiva del richiedente e dal tipo di contributi versati. Certamente il calcolo sarà meno  complesso per un lavoratore che ha iniziato a lavorare presso un’azienda senza mai essere licenziato e senza mai cambiare datore di lavoro. Sarà più complesso invece per chi ha cambiato tanti lavori e tante aziende.

Comunque l’INPS ha adottato un “Regolamento per la definizione dei termini di conclusione dei procedimenti amministrativi” ai sensi della Legge numero 241/1990. Stando alla tabella A approvata dall’Istituto il termine per la fornitura dell’Estratto Conto Certificativo è fissato in 55 giorni dalla data di ricezione della domanda completa da parte dell’utente.

Discorso diverso per l’Estratto Conto Contributivo, rilasciato istantaneamente.

Cosa cambia rispetto all’Estratto Conto Contributivo?

La differenza tra ECOCERT ed Estratto Conto Contributivo riguarda essenzialmente lo scopo dell’attestazione e le caratteristiche della stessa.

ECOCERT è infatti rivolto ai lavoratori che, essendo prossimi alla pensione, hanno la necessità di avere un’attestazione analitica della propria posizione assicurativa avente valore legale.

L’Estratto Conto Contributivo, al contrario, permette all’interessato di verificare, anche con molto anticipo rispetto al traguardo della pensione, la regolarità dei contributi versati dai propri datori di lavoro o autonomamente, in modo da segnalare eventuali discordanze all’INPS.

Il livello di dettaglio dei due modelli influenza, come visto poc’anzi, anche i tempi di rilascio. Mentre l’Estratto Conto Contributivo, essendo un documento sintetico, è rilasciato immediatamente, ECOCERT (avente valore legale) richiede un’attenta verifica da parte degli operatori INPS prima del suo rilascio.

E’ utile ricordare che l’Estratto Conto Contributivo è consultabile in autonomia collegandosi al portale “inps.it – Prestazioni e Servizi – Prestazioni – Consultazione Estratto conto contributivo / previdenziale”, muniti delle credenziali SPID, CIE o CNS.

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email