Prestiti sopra i 25 mila euro con garanzia statale: i moduli di richiesta

Pronti i moduli del MISE per la richiesta di garanzia statale sui prestiti superiori a 25 mila euro previsti dal decreto liquidità.

Il MI.SE. ha pubblicato i moduli per la richiesta di garanzia statale sui prestiti superiori a 25 mila euro previsti dal decreto liquidità.

Di conseguenza i soggetti interessati possono inviare alla propria banca di riferimento la richiesta di garanzia diretta al 90% o la controgaranzia al 100% per importi fino a 5 milioni di euro. Per importi fino a € 800.000, la garanzia è richiedibile anche fino a copertura del 100% del finanziamento ossia 90% di garanzia diretta più il 10% di garanzia del Confidi.

Ecco in chiaro come funzionano i prestiti superiori a 25 mila euro e come richiedere l’intervento del Fondo Garanzia P.M.I.

Prestiti garantiti dallo Stato: Le novità del decreto liquidità

Possono richiedere i prestiti garantiti dallo Stato i professionisti e le imprese fino a 499 dipendenti. Soggetti che  possono  beneficiare delle novità introdotte dal D.l. 23/2020, c.d. decreto liquidità.

Il decreto citato, ha disposto una serie di deroghe temporanee al funzionamento ordinario del fondo Garanzia P.M.I.  Fino al 31 dicembre 2020 sarà operativa/0:

  • la gratuità dell’intervento del fondo;
  • l’innalzamento a 5 milioni di euro dell’importo massimo della garanzia per singolo richiedente;
  • l’ammissione al fondo anche per le imprese mid cup ossia che hanno fino a 499 dipendenti;
  • l’accesso al fondo senza l’applicazione del modello di valutazione del merito creditizio;
  • l’eliminazione della commissione per il mancato perfezionamento delle operazioni di finanziamento;
  • l’incremento della percentuale di intervento della garanzia diretta dall’80 al 90% dell’ammontare di ciascun finanziamento con durata fino a 72 mesi.

Finanziamenti che non possono essere superiori all’ammontare previsto dal nuovo quadro temporaneo U.E. sugli aiuti di stato, adottato in considerazione dell’emergenza da covid-19.

Rimangono escluse dall’accesso alla garanzia le imprese che presentano esposizioni classificate come “sofferenze” ai sensi della normativa bancaria.

Leggi anche: Prestiti con Garanzia dello Stato ai forfettari: limite di 25 mila euro non vale

Garanzia diretta e riassicurazione: concetti differenti

E’ necessario distinguere tra garanzia diretta, controgaranzia e riassicurazione (decreto MI.SE. 12 febbraio 2019)

Garanzia diretta La garanzia concessa dal Fondo direttamente ai soggetti finanziatori.
Riassicurazione La garanzia concessa dal Fondo a un soggetto garante e dallo stesso escutibile esclusivamente a seguito della avvenuta liquidazione al soggetto finanziatore della perdita sull’operazione finanziaria garantita.
Controgaranzia La garanzia concessa dal Fondo a un soggetto garante ed escutibile dal soggetto finanziatore nel caso in cui né il soggetto beneficiario finale né il soggetto
garante siano in grado di adempiere alle proprie obbligazioni.

Leggi anche: Prestiti fino a 25000 euro senza garanzie personali: online il modulo di domanda

La richiesta dei prestiti fino a 800.000 €: Garanzia al 100%

Per le imprese la cui attività è stata danneggiata dall’emergenza epidemiologica in atto, con fatturato fino a 3.2 milioni di euro e con massimo 499 dipendenti, è possibile ottenere una garanzia fino al 100%.

Copertura piena, ottenuta cumulando  la garanzia al 90% del Fondo P.M.I. con un’ulteriore  garanzia concessa da un soggetto terzo,ad esempio il  Confidi. Il  prestito in tale caso non può superare il  25% dei ricavi dell’azienda.

La garanzia piena opera sui prestiti fino ad 800.000 € come da nuovo quadro temporaneo U.E. sugli aiuti di stato.

Per tali tipo di prestiti, sarà necessario presentare alla propria banca di riferimento apposita autocertificazione attestante lo stato di emergenza in cui versa la propria attività post covid-19.

Le operazioni di rinegoziazione

E’ possibile richiedere l’intervento del Fondo di Garanzia anche per i finanziamenti a fronte di operazioni di rinegoziazione del debito;  è necessario che  il nuovo finanziamento preveda l’erogazione al medesimo soggetto beneficiario di un credito aggiuntivo in misura pari ad almeno il 10 %  dell’importo oggetto di rinegoziazione.

La garanzia opera  per la garanzia diretta nella misura dell’80% e per la riassicurazione nella misura del 90% dell’importo garantito dal Confidi o da altro fondo di garanzia. Le garanzie da questi rilasciate non devono superare la percentuale massima di copertura dell’80%.

I prestiti fino a 5 milioni di euro

Per i prestiti superiori a 800.000 € il Fondo di Garanzia interviene al 90%; ad ogni modo l’importo del finanziamento garantito non può essere superiore alternativamente al:

  • doppio della spesa salariale annua 2019 dell’impresa richiedente;
  • 25% del fatturato 2019;
  • 25% del fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento. Fabbisogno rapportato ai 12 mesi successivi alla richiesta del prestito per le PMI e 18 mesi per le imprese mid cup (imprese fino a 499 dipendenti).

Anche per i finanziamenti fino a 5 milioni di euro, la valutazione del fondo riguarda solo il profilo economico-finanziario dell’azienda:  Non sono considerate le informazioni relative all’andamento dei rapporti bancari degli ultimi mesi (vedi F.A.Q. MEF aggiornate al 28 aprile).

La richiesta della Garanzia statale: pubblicati i moduli del MI.SE

Il MI.SE. ha pubblicato i moduli per la richiesta di garanzia sul sito www.fondidigaranzia.it.

Moduli che dovranno essere inviati alla propria banca di riferimento anche tramite e-mail ordinaria. Sarà lo stesso istituto di credito ad interfacciarsi con il l Fondo di Garanzia PMI per l’inoltro della documentazione necessaria.

La richiesta di garanzia può essere effettuata anche per operazioni finanziarie già in essere da non oltre 3 mesi dalla data di presentazione della richiesta  e, comunque, in data successiva al 31 gennaio 2020.

La richiesta della Garanzia statale: allegato 4 garanzia diretta

Il modulo 4 deve essere presentato per la richiesta di garanzia diretta.

download   Allegato 4 Garanzia Diretta
       » 150,6 KiB - 812 download

Modulo richiesta della Garanzia statale: allegato 4- annex , garanzia diretta

L’allegato 4 “annex” va presentato qualora sia già stata inoltrata richiesta di assicurazione diretta tramite il vecchio modulo ma si vuole beneficare delle novità di cui al decreto liquidità In tale caso si tratta di integrare le informazioni già fornite in precedenza.

download   Annex Fondi integrativi per operazioni di portafoglio
       » 112,0 KiB - 177 download
Modulo richiesta garanzia dello Stato in riassicurazione: allegato 4 riassicurazione

Per le operazioni di riassicurazione come sopra individuate.

download   Annex Richiesta ai sensi della sezione 3.2 del Quadro Temporaneo
       » 36,5 KiB - 115 download

Maggiori dettagli su: www.fondidigaranzia.it

Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679